in

Un caffè dedicato alla leggenda delle teste di moro, Morettino incontra l’arte di Alice Valenti



Si narra che, intorno all’anno Mille, furono i Mori a portare per primi il caffè in Sicilia e a diffonderne la ritualità fatta di gesti lenti e profumi inconfondibili. In occasione del Natale, Morettino, storica torrefazione palermitana che ha appena celebrato i cento anni di vita, dedica un’esclusiva collezione limitata di caffè ai Mori siciliani e alla suggestiva leggenda che ha dato origine a una delle icone dell’Isola: le Teste di Moro. Una collezione, disegnata dall’artista siciliana Alice Valenti, che racconta di epoche lontane e forti passioni, del senso di appartenenza alla propria terra, ma anche un invito a riscoprire la lentezza e all’intima ritualità del caffè preparato con la Moka, con il suo inconfondibile profumo che si diffonde per casa.

La leggenda

Secondo l’antica leggenda, nell’anno 1100 durante il periodo della dominazione dei Mori in Sicilia, nel quartiere Kalsa di Palermo viveva una bellissima fanciulla. Un giorno incontrò un giovane Moro e tra i due l’amore scoppiò repentinamente. Ben presto però la felicità della fanciulla svanì, quando seppe che il suo amato l’avrebbe lasciata per ritornare in Oriente dove aveva moglie e figli. Amareggiata dal tradimento, decise di vendicarsi e durante la notte, non appena il Moro si addormentò, lo uccise e gli tagliò la testa. Con questa creò un vaso dentro cui piantò dei semi di basilico e lo mise in bella mostra sul balcone. Innaffiato dalle sue lacrime, il basilico crebbe rigoglioso e destò l’invidia di tutti gli abitanti del quartiere che, per non essere da meno, si fecero costruire appositamente dei vasi di terracotta a forma di Testa di Moro. Una tradizione che si rinnova da secoli nei balconi delle case siciliane.

Il prodotto

Questa storia antica e affascinante ha ispirato la collezione in edizione limitata “I Mori di Sicilia” disegnata per Morettino dall’artista siciliana, tra le ultime custodi dell’antica arte della decorazione dei carretti siciliani, con alle spalle collaborazioni con model del design e della moda come Smeg e Dolce&Gabbana. Alice Valenti, con la sua inconfondibile creatività e il suo tocco personale, ha saputo dare vita a una confezione dal design unico, che raffigura – in un sorprendente connubio tra la classica iconografia siciliana e la modernità – la Fanciulla e il Moro.

I volti sontuosi dei due personaggi sono disegnati advert acquarello in due colori, rosso per la dama e blu per il moro, e si stagliano su un delicato sfondo a righe che sottolinea la verticalità della latta, la cui sobrietà viene interrotta dalla ricchezza del coperchio decorato con un tipico motivo barocco “a cartocci”.

La restricted version di Morettino comprende anche le esclusive Reward Field che rileggono il mito dei due amanti nel segno del life-style. Le confezioni regalo contengono le due latte disegnate a mano di caffè macinato fresco, abbinate advert alcuni oggetti iconici: le teste di moro o le pigne in ceramica realizzate a mano da giovani artigiani siciliani, secondo l’antica tradizione di Caltagirone e Santo Stefano di Camastra, o la Moka in acciaio realizzata in Italia e firmata Morettino, per regalarsi l’aroma del caffè della Sicilia e oggetti dal design unico. In alcune combinazioni, la confezione prevede anche dei semi di basilico, che possono essere piantati proprio all’interno delle teste di moro in ceramica e ricreare simbolicamente il mito.

La miscela di famiglia

Custodita dentro ogni latta c’è una speciale miscela di caffè macinato fresco per caffettiera, tostato dai maestri torrefattori Morettino secondo l’antica ricetta che viene tramandata da padre in figlio. Si tratta di una miscela intensa, dal carattere tipicamente mediterraneo e dal sapore vellutato e persistente. Frutto di selezionate origini dei caldi paesi tropicali e simbolo di integrazione di sapori e tradition numerous, come l’unione tra i due sventurati amanti.

Alice Valenti

Pittrice, artigiana e ricercatrice della tradizione iconografica popolare siciliana, l’artista catanese, laureata a Pisa in Conservazione dei Beni Culturali, ha al suo attivo numerose mostre e collaborazioni con professionisti e aziende nel campo del design (Marella Ferrera, Smeg, D&G, Lodge Hilton) del cinema (Pulp Sicily Tales) e del meals (Amaro Averna, Di Stefano, Olio Bono).



Source link

Written by bourbiza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Man (24) seems in courtroom charged with homicide of teenager Bobbi-Anne McLeod

Storm Arwen batters Britain: Temperature plunges to -4.4C as 75mph gale power winds hit