in

Gli amici della “Casetta nel cuore” donano 2500 euro alla Pediatria per l’acquisto di un ecografo



“La casetta nel Cuore”, è questo il nome che un gruppo di amici ha scelto, per stringere un sodalizio finalizzato advert una iniziativa benefica, che attraverso la realizzazione e vendita di magliette personalizzate con il emblem della Casetta, ha portato a donare duemilacinquecento euro al reparto di Pediatria dell’Ospedale M. Bufalini. 

La donazione, consegnata oggi al dott. Marcello Stella, direttore del reparto di Pediatria, è frutto della raccolta fondi lanciata qualche mese fa dal gruppo di amici, per stringersi intorno al grave lutto che ha colpito due di loro, una coppia di genitori che ha perduto Marco, il giovane figlio diciannovenne, a causa di un incidente stradale. 

“La casetta è il luogo di ritrovo e condivisione di momenti di vita del nostro gruppo di amici – racconta Luca – un gruppo molto coeso, che rappresenta un luogo di ritrovata serenità e che dopo la grave perdita che ha colpito la nostra famiglia, ha proposto di intraprendere questa iniziativa in ricordo di Marco, a sostegno del reparto pediatrico e dei bambini ricoverati. Io e mia moglie, abbiamo accolto con grande piacere questa thought, che in qualche modo avevamo già in animo, perchè Marco amava i bambini e amava la vita”. Oggi, che siamo in attesa di una nuova  gioia, perché  l’anno nuovo ci porterà la nascita di Sofia, la sorellina di Marco, che sarà la Mascotte della casetta nel Cuore, è un giorno bellissimo per noi  e per gli amici  della Casetta, perché possiamo  dare un contributo per aiutare tutte le famiglie che vivono la tragica esperienza del ricovero dei loro figli”. 

“Questa occasione– afferma Mauro, il fondatore del Gruppo “La Casetta nel Cuore” – oltre a cementare la nostra amicizia,  ci ha dato la spinta per continuare a organizzare iniziative benefiche a favore dei bambini, tanto che grazie al successo inaspettato della raccolta  fondi, stiamo valutando se costituire una vera e propria Associazione Onlus. Per questo vogliamo ringraziare tutti coloro che hanno aderito al nostro progetto, rendendo possibile il raggiungimento di un obiettivo, che inizialmente non period per noi neppure immaginabile. Ma ci siamo resi conto che quando si cerca di fare il bene, il bene risponde”.



Source link

Written by bourbiza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Sab Group Rubicone, gli impegni del weekend di uomini e donne

Fb Market is most used web site by scammers, with Instagram second, forward of Black Friday