in

chi sono i nuovi presidenti per categoria



Confartigianato Imprese Palermo punta a una rappresentanza sempre più efficace, che dia voce alle necessità di tutti gli associati. E mentre si lavora per l’assemblea generale dell’associazione, fissata per sabato 27 novembre al circolo degli Ufficiali, si chiude il
cerchio del rinnovo delle categorie. Dopo le elezioni dei mesi scorsi, che hanno portato ai nuovi presidenti nelle categorie Impiantisti, Trasporti e Moda, in queste settimane sono stati rinnovati anche i direttivi di Panificatori, Legno e arredo, Artistico, Benessere e Autoriparatori.

Per i Panificatori, il presidente è Francesco Coco, che sarà coadiuvato dalla vicepresidente Vincenza Scala. Per la categoria Legno e Arredo, presidente Costantino Sparacio, maestro ebanista che ha firmato anche il restauro del portone di ingresso al lobby del Teatro Massimo nel 2019.  Per l’Artistico, il nuovo presidente è Salvo Scherma, che lavorerà insieme alla vicepresidente Simona Elia. Il Benessere, invece, avrà come guida, nuovamente, Gino Sanfilippo. Mentre, presidente degli autoriparatori, è stato eletto Fabrizio Caruso. Rinnovata anche la guida del mestiere delle Imprese di pulizia, con Marcello Aliberto. 

“Le categorie sono il cuore pulsante della nostra associazione – cube Giovanni Rafti, segretario di Confartigianato Palermo – e i presidenti vengono eletti proprio dagli associati e tra gli associati. Sono quindi i presidenti delle categorie a raccogliere gli umori, le esigenze, le richieste degli artigiani che lavorano sul territorio. Un sistema di categorie ben organizzato ci aiuta a svolgere pienamente il nostro ruolo di rappresentanza. Quello tra categorie e associazione è, un legame inscindibile”.



Source link

Written by bourbiza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Migrants vow to proceed making an attempt to succeed in UK regardless of 27 lifeless within the Channel

anche in Romagna arriverà l’sms