in

il 25 novembre a Cesenatico la camminata solidale Eventi a Cesena





Sono tante le iniziative che il Comune di Cesenatico organizza in occasione della Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne e l’impegno costante dell’ente si inserisce all’interno di quello dell’unione dei Comuni con appuntamenti ormai diventati tradizionali e alcune novità. Torna nella sua veste abituale la camminata solidale: ritrovo al Museo della Marineria con partenza del corteo alle 20.30 con il percorso che si snoderà su By way of Giuseppe Garibaldi, by way of Anita Garibaldi, Viale Carducci e Viale Roma per arrivare fino al Palazzo del Turismo. Qui è prevista la efficiency “Insieme funziona meglio” dei ragazzi della Scuola Media “Dante Arfelli” che sono strati coinvolti in un progetto di sensibilizzazione ed elaborazione artistica dall’associazione “voce Amaranto”. 


Durante la camminata saranno distribuite ai partecipanti “candeline rosse” da accendere come gesto di solidarietà e anche nastrini rossi e adesivi con tutti i riferimenti del Centro Nazionale Antiviolenza e del Centro Donna di Cesenatico. La Croce Rossa di Cesenatico offrirà inoltre cioccolata calda a tutti gli intervenuti. 


La mattina del 25 novembre invece sarà inaugurata una grande tenda dipinta sullo stile delle celebri tende al mare di tradizione cesenaticense: l’artista che l’ha realizzata a titolo gratuito è Barbara Casabianca, dipendente del Comune di Cesenatico. La sua opera rimarrà poi esposta in maniera permanente all’interno del Centro Donna. L’opera sarà svelata alle 11.30 e verranno accessi 103 lumini rossi in commemorazione delle numero delle vitte di femminicidi del 2021.


“Cesenatico rappresenta una realtà attenta e attiva per quanto riguarda la sensibilizzazione al tema della violenza sulle donne: il 25 novembre è solo il culmine di un percorso che ogni anno viene portato avanti dal Centro Donna in collaborazione con l’Amministrazione Comunale. spero che alla camminata possano venire tante persone per dimostrare ancora una volta che nella nostra città non c’è spazio per la violenza”, affrema il sindaco Matteo Gozzoli. 




“Il Centro Donna di Cesenatico, solo nel primo semestre del 2021 ha raccolto 11 richieste di supporto psicologico, alcune delle quali hanno avuto necessità anche di supporto legale. Le richieste sono per la maggior parte di donne di nazionalità italiana provenienti spesso da comuni limitrofi. Questo è un segnale chiaro di quanto sia necessario creare una rete di supporto virtuosa perché spesso la donna che cerca aiuto lo cerca al di fuori del proprio comune, come a volersi nascondere. Questo atteggiamento è comprensibile e le iniziative messe in campo, non solo il 25 novembre, sono fondamentali per creare quella rete di supporto necessaria advert aiutare ogni singola donna, portandola fuori da quelle situazioni di disagio e violenza fisica e psicologica che spesso degenera fino a un punto di non ritorno”,conclude il vicesindaco Lorena Fantozzi. 











Source link

Written by bourbiza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Tim tra Kkr, Vivendi e Cdp. Cosa pensano i partiti? Un girotondo

Mrs Brown’s Boys returns for 2 festive specials as BBC’s Christmas lineup is REVEALED