in

al by way of corso sui servizi per la sanità e l’assistenza sanitaria



Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Dal prossimo anno scolastico all’Istituto d’istruzione superiore Francesco Ferrara sarà possibile frequentare l’indirizzo professionale per i servizi socio sanitari. Il corso di studi di 5 anni consentirà agli studenti di avviarsi al mondo del lavoro come educatori d’asilo nido e di comunità, operatori per l’autonomia (space H), supporto di attività educativa (space adolescenza e space anziani) e di mediazione culturale (space stranieri).

Ottenuto il diploma, si potrà accedere a qualsiasi corso di laurea, ma in particolare il percorso risulta propedeutico per le facoltà dell’space medica, psicologica, della formazione e dell’educazione: cienze infermieristiche, ostetricia, medicina, tecnico della riabilitazione, scienza della formazione, dietista, igienista dentale, ecc..

Il diplomato di istruzione professionale nell’indirizzo “Servizi per la sanità e l’assistenza sociale” (Ssas) possiede specifiche competenze nella co-progettazione, organizzazione e attuazione di interventi atti a rispondere alle esigenze sociali e sanitarie di singoli, gruppi e comunità finalizzati alla socializzazione, all’integrazione, alla promozione del benessere bio-psico-sociale, dell’assistenza e della salute. Realizza attività di supporto sociale e assistenziale per rispondere ai bisogni delle persone in ogni fase della vita collaborando con le reti informali e del territorio. 

Il corso di studi prevede esperienze di lavoro e formazione Pcto in strutture pubbliche e/o non-public operanti nel settore della prima infanzia, della disabilità e dell’assistenza advert anziani e persone in difficoltà. In tal modo vi sarà sempre un rapporto diretto fra gli studenti in formazione e le imprese del settore, per far sì che i ragazzi abbiano piena consapevolezza degli aspetti e delle problematiche dell’attività che svolgeranno e siano coinvolti, sin dai primi anni, nel contesto lavorativo. 

Il settore dell’assistenza sociale e sanitaria è in continua espansione per l’invecchiamento della popolazione e l’aumento del numero di persone non autosufficienti o affette da patologie croniche e/o invalidanti di lunga durata. Inoltre, la maggiore partecipazione delle donne nel mercato del lavoro e la più diffusa mobilità dei lavoratori hanno ridotto la disponibilità, in termini di tempo, da dedicare all’assistenza e alla cura dei propri familiari. 

La crescente domanda di servizi sociali e sanitari, con la conseguente richiesta di nuove competenze, comporta l’esigenza di orientare ed indirizzare i giovani a intraprendere con consapevolezza percorsi formativi e professionali in settori in crescita.



Source link

Written by bourbiza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Sabato al museo, dal Rinascimento al Barocco per una visita guidata all’Abatellis

Waukesha ‘killer’ Darrell Brooks snared by cops as he hammers on a stranger’s door