in

Vaccini, di fronte all’avanzata del Covid la Regione anticipa le terze dosi per gli over 40



Anticipato a lunedì 22 novembre l’avvio della somministrazione delle terze dosi per i cittadini tra i 40 e i 59 anni, una platea di oltre 1 milione e 100mila persone: la Regione Emilia-Romagna è pronta a recepire le indicazioni della Struttura commissariale nazionale.

Possono prenotarsi, sempre da lunedì, le persone in questa fascia d’età che abbiano completato il ciclo vaccinale primario da almeno 6 mesi (180 giorni).

Rispetto alla knowledge di partenza fissata per l’1 dicembre, la circolare del Commissario all’emergenza, generale Francesco Paolo Figliuolo, dà infatti la possibilità alle Regioni di anticipare di nove giorni la dose booster per questa fascia d’età, “alla luce dell’evoluzione del quadro epidemiologico delle ultime settimane, con il progressivo incremento dell’incidenza settimanale di nuovi casi e la crescita dei contagi”.

E oggi stesso la direzione generale dell’assessorato regionale alle Politiche per la salute ha fornito alle Aziende sanitarie e a tutte le strutture interessate le indicazioni operative per procedere con un’organizzazione rapida.

“Anche in questo caso ci facciamo trovare pronti alla richiesta di imprimere un’ulteriore accelerazione alla campagna di somministrazione dei richiami- afferma l’assessore alle Politiche per la salute, Raffaele Donini-, con l’obiettivo di mantenere un’elevata protezione individuale nelle persone già vaccinate da almeno sei mesi con il ciclo primario e ridurre il più possibile la trasmissione del virus, in crescita purtroppo in tutto il Paese e nel mondo. Eravamo pronti a partire l’1 dicembre, lo saremo anche per lunedì 22 novembre, e ringrazio ancora una volta i professionisti e gli operatori del nostro servizio sanitario per la pronta capacità di risposta e organizzazione che stanno dimostrando dall’inizio di questa campagna vaccinale”.

Come sempre, per prenotarsi e quindi ricevere la terza dose occorre avere ultimato da almeno 6 mesi il ciclo primario (nel caso di vaccinati con Johnson & Johnson i 6 mesi valgono dalla prima e unica somministrazione).  Poichè in Emilia-Romagna le prenotazioni per la prima dose di vaccino nel caso degli over 40 sono iniziate lo scorso 17 maggio, con la maggior parte delle somministrazioni avviate a inizio giugno, per la stragrande maggioranza dei cittadini appartenenti a questa fascia di età, che in regione sono circa 1 milione e 100mila, i 6 mesi scadranno a inizio dicembre.

Terze dosi somministrate in Emilia-Romagna, la situazione

Le terze dosi complessivamente somministrate in Emilia-Romagna advert oggi sono 332.338; di queste, 46.658 hanno interessato la fascia 40/59 anni: precisamente 17.192 i 40/49enni e 26.466 i 50-59enni.Si tratta di persone che hanno già  ricevuto la dose booster in quanto appartenenti alle fasce di priorità point out dalle precedenti circolari ministeriali, quindi: personale sanitario,  cittadini vaccinati da almeno sei mesi con un’unica dose di vaccino Johnson & Johnson, cittadini rientranti nella cosiddetta “categoria 1” advert alta fragilità, a partire da trapiantati e immunodepressi (a questo hyperlink l’elenco completo https://vaccinocovid.regione.emilia-romagna.it/websites/default/recordsdata/2021-03/Categoria_1_TABELLA.pdf).

Come prenotarsi

Le modalità di prenotazione sono, come già previsto, uniformi a livello regione e quindi potranno avvenire secondo i consueti canali: Cupweb, Cuptel, sportelli Cup, Fascicolo Sanitario Elettronico, invio di sms da parte delle Aziende sanitarie (quindi a chiamata attiva), medici di medicina generale e farmacie convenzionate aderenti alla campagna vaccinale; le Aziende potranno organizzare sedute advert accesso diretto ed eventi dedicati tipo Open day. 

Naturalmente, poiché la somministrazione della terza dose può essere effettuata dopo un periodo minimo di almeno 6 mesi, se non si rispetta story periodo non si potrà procedere con la prenotazione. Come avviso per gli utenti, sui canali Cup e sul Fascicolo sanitario elettronico comparirà dunque questo messaggio: la terza dose di richiamo (booster) è prenotabile solo per: 1) utenti (pazienti) con immunodepressione o con elevata fragilità che hanno ricevuto un sms da parte dell’Azienda; 2) utenti over 40 che hanno effettuato entrambe le dosi (o l’unica dose del vaccino Johnson&Johnson) e siano trascorsi almeno 180 giorni dall’ultima dose.

Dove si vaccina

Per la dose booster (dai 40 anni in su) le Aziende sanitarie hanno previsto come sede di vaccinazione gli Hub (almeno uno per provincia, come richiesto dalla Regione) o i punti vaccinali; i Servizi di Sorveglianza Aziendali per gli operatori del Servizio sanitario regionale; in alcune Ausl si aggiungono i medici di medicina generale a supporto della campagna di richiamo.

Con le farmacie convenzionate e aderenti alla campagna vaccinale antiCovid-19 è in corso la condivisione delle modalità del loro coinvolgimento per la somministrazione della terza dose di richiamo ‘booster’. 



Source link

Written by bourbiza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GIPHY App Key not set. Please check settings

definitive le condanne per 9 dipendenti regionali

Victims’ commissioner’s withering assault on police’s ‘male brotherhood tradition’