in

tra i 150 protagonisti anche Paco Cottone



Niente di meglio che festeggiare i 40 anni di attività del membership Albaria, con una competizione di tavole a vela di alto livello come si preannuncia quella in programma il 13 e 14 novembre a Mondello dove si stanno allestendo gli ultimi preparativi per accogliere nel migliore dei modi i circa 150 atleti provenienti da varie nazioni. Il presidente dell’Albaria, Alessandro La Monica e il direttore della manifestazione Vincenzo Baglione non stanno lasciando nulla d’intentato affinchè il Windsurf World Competition, parte seconda, sia una vera e propria festa dello sport.

“Ricordiamo che la prima parte della storica kermesse internazionale è andata in scena lo scorso maggio a Caldaro nei pressi di Bolzano. Sabato alle 12.30 lo skipper assembly secondo protocollo Covid, alle 13 il segnale di avviso per la prima prova, cui seguiranno le altre. Domenica invece alle 10  il segnale di avviso per la prima prova. A seguire quelle successive. Sono previste in totale 6 show e non se ne potranno effettuare più di 4 al giorno. Davvero tanti gli atleti in grado di ben figurare: dai cugini Casagrande a Cottone, per passare advert Alberti, Ferrera e alla marsalese Linares tra le donne”.

In particolare Marco Casagrande e Paco Cottone a settembre a Pittolungu (Sardegna) hanno primeggiato con pieno merito nelle loro rispettive categorie di Peso vincendo i titoli al 47° Campionato Italiano classe Windsurfer, Casagrande tra i medio leggeri e Cottone tra i pesanti.

Ecco le loro aspettative a qualche giorno dall’importante appuntamento internazionale, specialmente per loro che difendono i colori dell’Albaria. “Sarà un weekend dalle forti emozioni – spiega Paco Cottone – e che va oltre le più rosee aspettative, 150 atleti non sono un dato che si vede tutti i giorni per una regata calendarizzata nel mese di novembre. Chi come me ama tantissimo questo sport non può che essere felice parteciparvi. Il livello è altissimo con gente molto allenata che ha fatto tutto il circuito nelle varie competizioni. Farò il massimo per ben figurare nelle acque di casa mia, sapendo anche che si sarà un pizzico di pressione in più. Non vedo l’ora che arrivi sabato. Una due giorni degna dell’importante ricorrenza dei 40 anni del mio circolo a cui sono legato”.

Sulla stessa lunghezza d’onda l’amico Marco Casagrande, 45 anni, con un curriculum molto ricco di titoli mondiali, europei e italiani. “Quest’anno – racconta Marco – le cose sono andate abbastanza bene, ho primeggiato nella mia categoria di peso sia a Caldaro che in Sardegna. Adesso è giunto il momento di regatare nella “mia” Mondello, un campo di regata che ben conosco, anche se a novembre le condizioni sono sempre variabili, perciò bisognerà prestare massima attenzione. Spero di poter vincere anche se non sarà facile vista la forte concorrenza dei competitor, tutti molto validi e agguerriti. Noi palermitani siamo davvero un bel gruppo, coeso e affiatato, e compatibilmente con gli impegni di lavoro ci alleniamo con costanza e impegno. Novembre è un mese atipico per il Windsurf World Competition, ma nonostante ciò ci sono tantissimi iscritti, e questo è il frutto sia della bellezza del teatro della manifestazione, sia del costante impegno del presidente dell’Albaria La Monica sia del direttore sportivo, Vincenzo Baglione. Speriamo che il tempo sia clemente”. 



Source link

Written by bourbiza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GIPHY App Key not set. Please check settings

“Non intitolate il parco advert un sostenitore della dittatura fascista”

Astroworld workers had been instructed to name lifeless concertgoers ‘Smurfs’, in keeping with 56-page handbook