in

il Palermo batte la Vibonese e vola in classifica



Il primo successo esterno della stagione, un Giuseppe Fella finalmente sbloccato e il terzo posto in classifica. Non poteva veramente chiedere di più il Palermo dalla sfida esterna contro la Vibonese: il 3-1 finale in una partita segnata dal vento sancisce la advantageous di una maledizione e chissà magari l’inizio di una nuova storia per la squadra di Giacomo Filippi. E pensare che il primo tempo, che ha visto i padroni di casa passare in vantaggio con un gol fortuito, sembrava presagire un altro giro a vuoto: invece alla advantageous nella ripresa ha prevalso la voglia del Palermo.

L’inizio da parte di entrambe le squadre è al piccolo trotto: ritmi compassati, trame farraginose. Non aiuta certamente allo sviluppo del gioco il forte vento che soffia su Vibo Valentia: il Palermo, che con il nuovo modulo deve necessariamente manovrare di più mostra qualche difficoltà nella misura. La sensazione che sia una partita in cui la componente episodica possa essere determinante trova conferma al 13′. Un cross dalla sinistra della Vibonese assume una parabola strana con la palla che entra. Nell’occasione Buttaro accenna l’intervento disorientando Pelagotti ma difficile trovare un colpevole se non la corrente: il fatto che l’autore del traversone in questione sia Golfo rende il tutto ancora più grottesco. 

Il gol carica i rossoblù che si gettano in avanti alla ricerca del vantaggio a fronte di un Palermo ulteriormente imballato dopo aver preso una rete fortuita. I padroni di casa vanno vicini al raddoppio prima al 18′ con Risaliti, che da due passi viene fermato con un prodigio da Pelagotti e poi nel finale con un tiro a giro di Golfo che si stampa sul l’incrocio dei pali. Proprio nel finale di tempo i rosanero sfiorano il pari. Su un help di Almici di testa, Silipo prende palla e da posizione ravvicinata centra in pieno il palo: la palla finisce dalle parti di Fella che sbaglia un tap-in facile. L’episodio certifica l’iscrizione del Palermo alla partita e nella ripresa comincia un’altra storia. 

Al di là del vento a favore i rosanero tornano in campo con uno spirito diverso e aggrediscono la partita. Al 50′ arriva il pari: su un tiro di De Rose dalla distanza respinto da Mengoni, Fella dimostra di non aver subito il contraccolpo psicologico dell’errore del primo tempo, realizzando il gol con un tap-in decisamente più difficile di quello sbagliato in precedenza. Un gol pesantissimo per il Palermo e per il fantasista campano, che si sblocca in campionato. A quel punto l’inerzia del match cambia definitivamente. Il gol che porta in vantaggio i rosanero lo segno ancora Fella, con una puntata da giocatore di Futsal dal limite dell’space dopo un liscio di Polidori. 

Ormai carico a pallettoni il Palermo amministra il match, rintuzzando sul nascere gli attacchi di una Vibonese generosa seppur effettivamente modesta tecnicamente e distendendosi in avanti. D’Agostino cerca dalla panchina tutte le risorse per provare a pareggiarla ma la sentenza definitiva sul match arriva all’85’ e advert emanarla è Soleri che si conferma ancora una volta dalla panchina come l’ammazza-partite del Palermo, ribadendo in rete una precedente respinta di Mengoni su un suo tentativo nato da una punizione di Dall’Oglio.

Per la squadra di Giacomo Filippi è una vittoria capitale sotto il profilo psicologico e della classifica, visto che adesso i rosanero sono advert una sola lunghezza dal Catanzaro, che contro il Monopoli ha perso la sua imbattibilità. Dopo una sequela di partite brutte fuori casa, finalmente è arrivato un segnale importante di forza.

Il tabellino

Vibonese (3-5-2): Mengoni; Mahrous, Risaliti, Vergara (24′ Polidori); Grillo (81′ Ciotti) , Gelonese, Basso, Spina (60′ Ngom), Mauceri; Sorrentino (80′ La Ragione) , Golfo (60′ Tumbarello). All. D’Agostino.

Palermo (4-3-2-1): Pelagotti 6,5; Almici 5,5 (52′ Doda) Buttaro 6, Lancini 6, Giron 5,5 (45′ Valente 6) ; Luperini 6, De Rose 6,5, Dall’Oglio 6; Silipo 6 (67′ Odjer 6), Fella 7,5 ( 81′ Soleri 7) ; Brunori 6. All.Filippi 6.

Arbitro: Fiero (Pistoia)

Reti: 13′ Golfo, 50′, 60’ Fella, 85’ Soleri

Ammoniti: 34′ Luperini, 41′ Buttaro, 63′ Basso



Source link

Written by bourbiza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GIPHY App Key not set. Please check settings

17 nuovi positivi. Un focolaio in Romagna causa tre morti tra gli anziani

Joe Biden unveils new billionaire tax plan aimed on the prime 0.0002%