in

“Dialogo positivo su inclusione sociale”




Promuovere i valori della cooperazione sociale, l’inserimento lavorativo delle persone svantaggiate e continuare a dialogare con la pubblica amministrazione, quella presente e quella che verrà. Sono stati questi i principali obiettivi degli incontri pre elettorali con alcuni dei candidati a sindaco del Comune di Cesenatico – Roberto Buda e Matteo Gozzoli – organizzati dal CSR Consorzio Sociale Romagnolo, una realtà di Space Vasta che associa cinquanta cooperative sociali di tipo B per oltre 4000 dipendenti – con una media del 40% appartenenti a categorie svantaggiate – e un fatturato complessivo di oltre 25 milioni di Euro.


L’iniziativa elettorale del CSR si poneva un obiettivo ambizioso: non “solo” far conoscere il valore sociale ed economico di ogni inserimento lavorativo e il lavoro svolto dal CSR, ma proporre agli stessi candidati di inserire nei programma elettorale della propria coalizione anche un riferimento diretto alla cooperazione sociale, esplicitando il proprio impegno in vista di un partenariato pubblico/privato sulla base di tre possibilità: la coprogrammazione e coprogettazione, per una partnership tra ente pubblico e Terzo Settore; le gare ex artwork. 112 Codice Appalti (D.Lgs. n. 50/2016) con quota di riserva per chi integra soggetti svantaggiati; gli affidamenti diretti ex Legge 381/91.


Duplice incontro a Cesenatico della delegazione del CSR Consorzio Sociale Romagnolo con i candidati a sindaco del Comune, in lizza nelle elezioni dei prossimi 3 e 4 ottobre. Ai due incontri hanno partecipato complessivamente il presidente del CSR, Carlo Urbinati, il Vice Presidente Alfio Fiori, il Direttore Commerciale Massimo Semprini e Matteo Guaraldi, Coordinatore di Direzione,  accompagnati dai rappresentanti di alcune delle cooperative affiliate attive sul territorio – CCILS e CIS Rubicone.


Roberto Buda, candidato per Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia, Il popolo della famiglia e Lista civica per Buda, ha raccontato ai delegati del CSR e alle cooperative la storia del suo impegno politico, ispirato ai principi cattolici, del sociale e del volontariato: “Per me – ha sottolineato Buda – ogni persona vale un universo intero. È importante valorizzare le vocazioni presenti sul territorio” – ha continuato il candidato del centrodestra, riferendosi direttamente alla cooperativa sociale CCILS, e puntando sui valori della solidarietà e della sussidiarietà – “l’unico modo” – ha detto – “per superare l’assistenzialismo”.


Matteo Gozzoli, candidato per il PD, Cesenatico Civica, Partito Repubblicano Italiano, Cesenatico in Comune ha esordito ringraziando il CSR per aver promosso l’incontro e per il dialogo attivo su temi trasversali e di grande importanza come l’inserimento di persone svantaggiate, avvalorando il lavoro svolto dalla cooperativa sociale CCILS per il Comune di Cesenatico. “Questa attenzione da parte della Pubblica Amministrazione ci deve essere” – ha sottolineato Gozzoli, che poi ha concordato sull’opportunità della strada della coprogettazione e coprogrammazione, già sperimentata per esempio sul Centro Anziani ‘Cesenatico Insieme’; una modalità di partenariato PA-Terzo Settore “che sottintende un cambio di paradigma su cui però” – ha continuato – “occorre fare cultura”.


“A partire dagli evidenti vantaggi che caratterizzano l’inserimento lavorativo delle persone “svantaggiate” – racconta Carlo Urbinati, Presidente del CSR – in questi incontri abbiamo sostenuto un ruolo dell’ente pubblico che non si limiti a rapporti di fornitura/erogazione di servizi, ma che si faccia promotore di un vero e proprio partenariato tra pubblico e privato che abbia come obbiettivo una crescita delle Comunità armonica e continua. Abbiamo sottoposto quindi diversi spunti di riflessione a ciascun candidato, per aiutarli a cogliere tutti gli strumenti che le Pubbliche Amministrazioni hanno a disposizione per cercare di mettere al centro dei propri obbiettivi l’inclusione sociale dei propri concittadini”.


“Nei candidati che abbiamo incontrato – sottolinea Alfio Fiori, Vice Presidente del CSR – abbiamo riscontrato una sincera attenzione nei confronti delle nostre proposte: sia Buda, ex sindaco di Cesenatico, che Gozzoli, sindaco uscente, conoscevano già le possibilità di partenariato pubblico/privato garantite dalle normative. Complessivamente l’incontro è stato importante per riflettere su queste tematiche e approfondirle. Poi, ovviamente, ciascuno secondo la sua sensibilità personale e politica, si è impegnato a tradurle in fatti”.




Sono tre gli strumenti che, nel panorama legislativo, il CSR ritiene tra i più interessanti in quest’ottica di partenariato: la coprogrammazione e coprogettazione:  partnership tra amministrazioni e soggetti del Terzo Settore. Consiste nello svolgere “una istruttoria pubblica allo scopo di identificare il soggetto del Terzo Settore che si possa qualificare come associate dell’Ente Pubblico”. È uno strumento che ha come oggetto la “definizione progettuale di iniziative, interventi e attività complesse condivise dall’ente pubblico” e che comporta la partnership tra amministrazioni e soggetti del Terzo Settore. La coprogettazione costituisce un istituto teso a valorizzare l’esperienza e la vocazione degli enti del Terzo Settore nella progettazione e realizzazione degli interventi, nell’ambito di una procedura comunque caratterizzata da principi di trasparenza, pubblicità e non discriminazione.

In sintesi, si può pertanto affermare che la coprogettazione e il coprogrammazione costituiscono: una modalità di affidamento e gestione della realizzazione di iniziative e interventi sociali; un metodo per costruire politiche pubbliche coinvolgendo risorse e punti di vista diversi; una forma di partnership costruita per sviluppare esperienze revolutionary da membri di organizzazioni various.









Source link

Written by bourbiza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GIPHY App Key not set. Please check settings

L’artista australiano Xavier Rudd torna in Romagna al Carisport di Cesena Eventi a Cesena

Al through la Coppa Floriopoli con auto storiche da ogni parte del mondo: anche Orlando alla partenza