in

Come combattere il mal di schiena: ecco i rimedi




A chi non è mai capitato di avere mal di schiena, per quanto il termine includa una serie di patologie differenti? Questo dolore infatti, interessa almeno una volta nella vita circa l’80% degli italiani, colpendo il sistema muscolo-scheletrico di uomini e donne di qualsiasi età ed è tra i motivi più frequenti di consulto medico e di assenza dal lavoro per infortunio.


Questo tipo di problematica, che può essere in alcuni casi fatidiosa, ma in altri debilitante, è causata da diversi fattori. Ecco quali sono, da che cosa è causato il mal di schiena e alcuni rimedi per fronteggiarlo.


Che cos’è il mal di schiena 


Si parla di questa patologia quando si verificano dolore e infiammazione a livello del dorso e della colonna vertebrale. Tra le varie tipolgie di mal di schiena, le più comuni sono


  •     lombalgia
  •     dorsalgia
  •     cervicalgia 


La lombalgia si caratterizza per la presenza di un dolore localizzato nella parte bassa della schiena, che può arrivare advert irradiarsi fino agli arti inferiori e coinvolgere anche il nervo sciatico. Nella lombalgia, i sintomi più comuni sono: dolore acuto nella parte bassa della schiena, rigidità, debolezza e/o intorpidimento degli arti inferiori, formicolio, intorpidimento e/o sensazione di caldo o freddo.


Per dorsalgia si intende la presenza di dolore nella regione dorsale, che può anche diffondersi advert aree laterali della schiena. I sintomi più comuni della dorsalgia sono: dolore acuto e pulsante nella regione laterale che si accentua in determinate posizioni, come nella rotazione o nella flessione. 


La cervicalgia è una patologia molto frequente e solitamente si manifesta con dolore e rigidità muscolare nella zona del collo, spesso accompagnate da mal di testa intenso, vertigini, nausea, disturbi del sonno e difficoltà a svolgere le attività quotidiane.


I rimedi per il mal di schiena lombare


Il mal di schiena  lombare è indubbiamente uno dei dolori più comuni a questa parte del corpo, che può essere prevenuto con alcuni accorgimenti che possono evitarne la comparsa o comunque riddurre i fattori di rischio associati a questa patologia. Tra questi:


  •     assumere una postura corretta;
  •     ridurre il tempo di utilizzo di scarpe scomode o con tacco alto;
  •     fare sempre attività di stretching prima e dopo l’esercizio fisico;
  •     fare regolare attività fisica per migliorare tono ed elasticità muscolare;
  •     seguire una dieta sana e varia;
  •     utilizzare sedie ergonomiche, soprattutto se si svolge un lavoro in cui si sta seduti per molto tempo;
  •     ricorrere periodicamente a impacchi caldi e a sedute di massoterapia per rilassare i muscoli e migliorare circolazione sanguigna;
  •     eseguire esercizi di rilassamento muscolare, anche localizzato, più volte al giorno.


Gli esercizi per alleviare il mal di schiena lombare


Esistono molti tipi di ginnastiche ed esercizi mirati a pereventire o alleviare il mal di schiena: vanno scelti quelli più adatti alla tipologia di dolore ed anche alle abitudini di vita di ciascuno.


Tra le discilpine sportive più efficaci per combattere i dolori alla schiena, al primo posto c’è la ginnastica posturale, che permette di migliorare la postura e di rinforzare i muscoli in generale. La ginnastica posturale si può eseguire sia a corpo libero che utilizzando piccoli attrezzi e, se praticata con regolarità, aiuta a risolvere tantissimi problemi muscolo-scheletrici.


Altra disciplina utilissima per combattere i dolori alla schiena è lo stretching che, se eseguito in modo corretto e continuativo, riesce a migliorare la mobilità articolare, a dare sollievo dal dolore e a favorire la capillarizzazione di muscoli e tendini.


Tra gli esercizi di stretching più utili per il mal di schiena troviamo:

 


  •     allungamento piriforme –  si parte in posizione supina: flettere le ginocchia portandone una al petto e tenendola stretta con le mani per 5 o 10 secondi. Poi, tornare in posizione e ripetere 5 volte. Concluse le ripetizioni passare al lato opposto.
  •     scarico posturale – utile soprattutto in caso di infiammazione vertebrale: partire con la schiena appoggiata a terra e porre le gambe su una sedia in modo che le ginocchia siano piegate a 90 gradi. Manrenere la posizione per almeno 10 minuti, così da rilassare i muscoli lombari e ridurre la pressione sulla colonna.


In caso di frequenti dolori alla schiena, però, è fondamentale rivolgersi al proprio medico curante o advert uno specialista. In ogni caso uno stile di vita sano è l’arma migliore per prevenire tantissime patologie croniche: seguire una dieta varia, sana ed equilibrata, fare movimento, bere tanto e dormire almeno 8 ore a notte sono le regole di base.













Source link

Written by bourbiza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Trudeau’s Liberals win Canada election however miss majority

Pictured: Lady, 28, discovered useless in park close to group centre in Greenwich